Sarà un incontro

di specchi e animali

quando osserverò la mia figura

che ciecamente cercavi

quando anni di un pensiero

trovano filamenti di luce

e tutto il resto celerà all’interno.

Rappresenti il tempio

con aglio secco all’entrata

che non potrò solcare con streghe e stregoni

e con fiumi poveri di un piacere ignoto,

perchè sei parte di un volo amico

lunghe fila di aironi che passano osservando

stagioni mitigate dalla volontà.

E stà tutto qui

nel pulsante cuore

e all’attenzione del tuo velato sguardo turchese

che non vuoi completamente mostrare

la mia gioia di vivere.