Ho visto sovrapposte

le cose più belle

ancora lì vive

nello spigato fiore di un gruspino.

Strappato e teso a piene mani

verso il muso desioso di un cavallo

l’ineluttabile gioia del trasformare

ogni cosa in fertile letame.

E nuovamente l’aurora solca l’orizzonte

gonfia in petto la verde danza terrena,

finalmente respiro

il vento interiore della meraviglia,

la bellezza diventa infinita.