Oltre me stesso

Scenderanno lacrime,
ricoprendo i miei sorrisi,
ne sgorgheranno a fiumi,
le berrò tutte.

Il corpo sarà segnato da cicatrici,
mostrate con fierezza.

Sarò preda delle mie paure,
cacciatore dei miei desideri,
domineró i miei incubi,
espanderó i miei sogni.

Diavolo e Dio,
affrontatemi.

Fuoco d’Inferno,
vento di Paradiso,
unificheró questi regni,
Imperatore non più schiavo.