Chi son io?
In questo spettro nell’aria buia
all’ora del silenzio
coi polsi gelidi nell’acqua della vasca

Chi son io, mi chiedo
lontano dal riflesso infranto
aspettando primavera
arrivando in inverno
con un gemito
di singhiozzi
tra le nubi.

Io devo trovarmi
sdraiata tra le foglie.