Leggo
di innamoramenti
di passioni
di silenzi
di estenuanti
e protese
attese
di vite nell’ombra
di anime
divorate
consumate
trapassate
e mai più prossime
e poi penso
che
mai
e poi mai
io vorrò
rinunciare
al presente:
di tutti
il fiore più bello
da poter cogliere