E saliremo sulla nuvola dell’eterno inferno:
Tu sei la mia musa ed io il tuo eroe dal cuore infranto.
Non chiedermi se mi capita, a volte, di piangere sotto la pioggia autunnale;
Essere non è divisibile, è eterno come le tue menzogne e la tua voce incomprensibile
quando parli del vento e del cuore infranto.
Sei una bugiarda ed io il tuo eterno servitore.