Io credo

Siamo instabili sfumature del possibile:
d’immaginazione si colma la sete,
del divenire si riempie la fame,
ma nostra fede è non credere al cielo.