Dedicata a Roberta

Questo senso di pulito,
ridotto all’osso,
mi accompagna.
Accompagna la mia sigaretta,
mentre cammino verso casa.
Mi sa che รจ notte,
gli stop rossi delle macchine,
le luci dei lampioni,
mi accompagnano.
Accompagnano i miei occhi,
chiari come la luna
che splendeva l’altro giorno.
Mi tolgo il giacchetto,
sento caldo,
ma sono quasi arrivato.
Le nocche rotte ed il sangue
che mi appiccica le dita,
la parte palmata
in mezzo ad esse.
Una strana sensazione
di secco,
il sudore addosso,
gli occhi che bruciano
ed il pulito.
Il pulito che ho nella testa,
ora che mi hai sporcato.