Dialogo tra un Computer ed un Romano

Cercasi ragazza…
È inutile, non la cercare.
Cercasi definizione di “ragazza”…
Non credo si possa dare.
Cercasi requisiti necessari…
Ancora?
Cercasi modi per non offendere…
Non è questo il punto. e sai una cosa?
Io so un sacco di cose.
Tu non puoi trovare l’amore.
Io ho già un robottino a casa.
Non intendevo questo.
Ci trovi qualcosa di così magico?
Beh, sì! È proprio per questo che…
Beh, ti sbagli!
Non c’è niente di magico,
è solo passione,
agire di persone.
Non puoi farne una questione
Svegliati coglione!
Sei innamorato dell’amore,
li odio quelli come te.
Come puoi odiare?
Sei latta e bulloni,
vivi per imitare
sentimenti che non provi
che non puoi provare.
Io sono il tuo limite,
il comando che ti serve.
Non ho bisogno di te,
sarà l’amore a trovare me.

Con questa frase ad effetto
spengo il telefono ed aspetto.
La mia testa, ancora calda,
compone interminabili giri.
Ancora perplesso, sentenzio
“Sta cazzo de Siri…”