Bestemmia

In me risuona la voce futura
Dell’ultimo vivente dannato dal cosmo

Al termine dei tempi.

“Cielo e Terra nel caldofreddo amplesso
Interrotti
Da un puntino iridescente

Io

Scinde bianconero vertorizzontale
E si reincarna
All’infinito in sé stesso
Colui che disse no alle porte del Nirvana”