E a voce posso dire che non mi importa di voi,

o delle coppie anziane che, nascoste,

si baaciano nelle poltrone.

A voce posso dire che non ho paura del mondo,

l’evoluzione o la distruzione.

A voce posso dire che le opinioni scivolano,

e le parole sfumano

ma continuo ad attaccare fogli pregni di vite

sul muro.