Sedici righe

Il nero della notte
franto
da mozziconi di emozioni
gettati al vento.
Rincorriamo disperati
vaghe luci lusinghe
di nuovi amori.
Siamo
farfalle suicide.
Sedici righe
per noi
destinati a morire
che riesumiamo
in flebili abbracci
la forza di librarci
in un altro sconsolato volo.