Ti guardo,
con le guance rugginose
ed un sorriso in tasca.
Cerco di convincerti
che sta piovendo,
per non ammettere
il mio pianto.
Mi hai giurato
che la nostra relazione malata
ormai è solo un ricordo.
Ma sai perfettamente
che non è possibile,
perché io e te
abbiamo l’equazione di Dirac
incisa nelle vene.