Come iceberg

In queste ore – interminabili
Sentendo troppo

Lascio tracce di sangue
Di ferite mai rimarginate.

All’angolo,
Mai al
centro

Freddo-ghiacchiato-ibernato
Il cranio

Come iceberg
I pensieri negativi
…..Tornano…
A galla

Sopra l’acqua
Che alimenta il mondo
Io, non più vera

Mi sento sporca.