“Nessun uomo può bagnarsi nello stesso fiume per due volte” (Eraclito)

Il mondo è un flusso perenne

Cambiamento e movimento uniche cose reali

 

Nella vita ognuno cerca il proprio “posto”

Ma il fluire scombina i nostri piani

Oggi eri tu.

Come sempre, il solito

Forse sei la costante della mia vita?

Fluisci insieme a me?

 

Il fiume trasportava con sé detriti

Detriti noi stessi.

Pezzi

frammenti

 

al di fuori degli ingranaggi

 

 

La pietra che prendevi

E scagliavi sull’acqua, per gioco

 

Così mi sento

Un gioco.

 

Nessun uomo può bagnarsi nello stesso fiume per due volte

Così dicevano.

Ma io in quel fiume ho rivisto me

E i sentimenti, gli stessi

 

Mi sono ribagnata con la solita acqua

E con la stessa mi alimento/affogo.