Poesia per Giulia

Tu sei per me quel che il vento è per il grano
in un giorno d’inizio estate
quando le speranze le sospinge in aria
a passo deciso ma senza far male

E l’amore te lo porti addosso discreto
come il dolore d’un cielo d’agosto che
troppo pesante e troppo presto ha annebbiato
le acque dei tuoi occhi

Ma tu, vento gentile sei tornata a soffiare
ed in me hai trovato maggese
ad ogni stagione vissuta.
Hai sparso semi d’amore ad ogni angolo di strada
che io ho raccolto, come fossero oro

Ed ora ti dico

Guarda amica mia, li ho messi da parte
per farne un giorno una poesia in cui
ti dirò che non ti ho mai detto
che ogni tanto piango
pensando alla fortuna di averti
accanto