943

Novecentoquarantatré

i chilometri che mi separano da te

e dai tuoi occhi color cielo,

che ogni volta che ci penso

mi sento volare,

che se ciò fosse reale,

avrei già percorso

quei novecentoquarantatré

dannatissimi chilometri

che mi separano da te.

 

E attese estenuanti,

mancanze logoranti,

ma emozione devastante,

gioia disarmante

quando quel novecentoquarantatré

diventa zero.

 

Perché in fondo

la distanza è solo un numero,

e quel novecentoquarantatré

sarà sempre zero

paragonato al mio amore.