#60

Mi colmi d’amore
Come d’ambrosia la coppa
E il mio cuore rompe gli argini di una diga
Che non è stata progettata per resistere a piene di
questa natura

Stupefatta assiste alla distruttiva corrente
Che non è stavolta di cupa disperazione ma di fertile
fuoco
La diga, che si sgretola
Al tuo passaggio