Oblio

Dimentico me stesso, cedo il passo
alle confuse ombre della sera:
albero, lepre, uccello o cacciatore
di sogni, nella stessa nube nera
di aneliti indistinti, senza Amore.