A.154

 

Umidità



Sono
solo
stanco d’innamorarmi

Frammento?



Nelle nostre paure, siamo
la preistoria
del tuo futuro.

Con i tuoi sorrisi



Senza una singola parola,
una nota o un accordo,
vorrei scrivere una canzone
con i tuoi sorrisi

Orgoglio su tela



Tremo
Chiudo gli occhi
Sospiro.

E mi mordo le labbra
al pensiero che
i singoli colori, che formano
tutti giardini della mia mente,
possano spegnersi
per paura di non essere
blu, rosso, verde
e diventare insieme
giallo, rosa e azzurro.

Gigante Gentile



C’è grigiore
nelle aurore, come negli occhi,
che in lontananza
oscillano la tua calma.

Ricordi ancora quanto
rumore
c’è quando sono assopito
dalla pioggia?

Costruendo ponti, distruggendoci soli



E poi sei tra due metà,
tra due numeri piccolissimi,
che per quanto insignificanti
sono infinitamente distanti.
Il cuore è un apostrofo che osa
tra le parole
essere e annegare,
in questo oceano di piccole ragioni,
di piccoli mondi
racchiusi in un letto
su cui stendersi e aspettare.

Ogni notte, mi vesto col cielo
e mi illumino con le onde,
sperando che in ogni mondo
possa esserci almeno
un poeta, che possa raccontare
quanto eternamente siamo.