A.161

 



in un mondo

che prigioniero si sente

siamo liberiĀ 

io e te

frammento di corpo celeste



come meteore

effimeri

implodiamo