A.208

 

Api



Chiudo gli occhi,
ho due sguardi,
entrambi tuoi.

Uno mi uccide, l’altro pure.

Il primo è intimo,
e uno sciame si poggia sulle mie spalle.
Il secondo mi inganna,
e con cattiveria mi allontana, infimo.
So che andrà così,
le parole che ti mancano da dire
sono quelle che ti ho detto all’inizio.

Non mi resta che pensare
che non meriti di ascoltarmi,
che le mie mani toccandoti, si scottino.
E che il mio sguardo,
incontrandoti,
diventi nero.

Jeans



Uno sguardo nel vuoto,
tutto qui dentro.
Lì c’è il suo odore
che mi riempie tutto.
Esce dal suo paio di jeans,
nessuna scusa per guardarla,
non li indossa nemmeno lei.

E non l’ho capito guardando,
ne ho sentito il profumo,
in uno sguardo per terra,
tutto qui.

Inebriante profumo
di dolci lacrime.
Un attimo indietro nel passato,
così forte.
E non ci voglio tornare.
E mi manca così tanto.
Tutto qui.
Tutto in uno sguardo per terra.
Tutto in un momento, strappato.
E poi lo sguardo torna su,
e ci ripenso.
Non volevo nemmeno sentirlo.