A.230

 

Lento notturno



E danzerò con te
ogni notte che lo desidero
al chiaro di mente
nel buio delle mie palpebre.
E tu non saprai mai di ballare tanto
E non saprai mai di svegliarti stanca
E mai ti sveglierai
stanca di ballare
senza me.

Attrazione (gravitazionale)



Selvaggia la marea
aizzata dalla Luna
Selvaggia la tua idea
di vivere stasera.

Sei Diavolo o Sirena,
ragazza mezzaluna?

Lieto infine



Errante Cavalier sarò in eterno,
in errore. Tu Dama d’altro core.