A.234

 



ti senti fuori luogo,

credi di non riuscire a respirare,

aumentano i battiti cardiaci,

ma ci sono io con te

a tenerti la mano,

perché siamo uguali.

io mi sento a disagio

senza di te.

pane quotidiano



non perché sei con me ogni giorno

ma perché anche se non dovessi esserci

io saprei di trovarti lo stesso

al mio fianco.



tanto ci sono costate tutte le scelte che abbiamo fatto,

e ora dimmi:

ne è valsa la pena?

felicità:



stai per toccare il cielo e poi

inevitabilmente cadi giù.

bella e sorridente



ti voglio sempre così

a.



come quel concerto che

non vedemmo mai insieme:

un cuore spezzato, la nostalgia.

scusa se sono la causa dei tuoi mali.