B.12

 

III



Vedi il riflesso del cielo sul mio corpo?
Il riflesso della terra sui miei occhi?

II



Temporanee
però
sono le nuvole
scivolano via dopo la tempesta
Mentre le stelle
quelle
si che vivono
Si aggrappano al cielo
a volte sino a strapparlo

I



Riesci a vedere le nuvole di notte?
Non brillano
Non come le stelle
Come riesci a catturarle anche nel buio?
Come riesci a non perderle? Anche di notte?
Io le perdo anche quando le tenebre non sono calate
su di loro
Apparentemente non brillano abbastanza
Magari sono io che non vedo la loro essenza
Magari sono solo sparite



C’è sesso e amore in questo mondo

Si possono avere entrambi?

O è troppo vizioso?

Possi-amo



Scusa ma mi sono innamorata sta notte
Ho fatto cadere la mia armatura
Hai tolto il mio elmo

Finalmente
Sento il tuo respiro che mi accarezza
Finalmente
Potrò toccare con la mia pelle la tua
Finalmente
Potrò sentire il tuo canto cullarmi la sera
Finalmente
Il tuo profumo potrà unirsi al mio
Finalmente
Possiamo

Possiamo essere

Adesso che siamo…
mi rimetterai l’armatura?
Adesso che siamo…
indosserai la tua?



Mi ricordo quello che dissi l’altra notte
“Voglio capire molto di più”
L’essere umano non capisce tutto
L’essere umano non può trovare tutte le risposte
L’essere umano si pone domande perché le risposte che ha non gli bastano
E io continuo a fare quello che fai tu
Continuo a pormi domande
Continuo a sognare
Continuo a deludere
E a deludermi
Sono fatta della pasta umana
Maledetta più delle altre anime
Continuo a farlo perché non ho perso le speranze
Continuo perché si sono nascoste
E tu sei come me
Maledetta da interrogativi senza risposta
Il cuore fa brutti scherzi
Ma vede il vero
Vero che non ha bisogno di soluzioni
Perché già compiuto
E noi continuiamo ad aspettare per capire se ciò che vediamo è un’ illusione
Continuiamo ad aspettare come se il vero fosse una domanda
Continuiamo ad aspettare perché non vediamo la risposta
Continuiamo ad aspettare la morte di un fuoco perpetuo
Troppo impauriti da ciò che è vero
Il vero non ha bisogno ne di domande ne di risposte
Ma tesoro mio
Il cuore non mente

Dolceamaro



Il desiderio l’amore
Logora il cuore
Si sente il sangue
Scorrere lento
Nelle vene
Impesantisce le braccia
Il respiro manca
Tremano le labbra
Gli occhi lucidi si svuotano
La testa piena di te e di me
Scoppia
E ho sonno
Ma non dormo
Dolce sei tu che stai lontano
Salato è il gusto delle mie lacrime
E amara è la consapevolezza
Dell’amore che provo
Troppo presto
Mente brillante
Cuore debole
Amaro è
Il mio troppo presto
Ma dolce sei tu
E spero in un tuo domani