B.16

 

Come il vento fra i capelli



L’odore del caffe la mattina

profuma di buono,

di forza,

di coraggio.

Il sole primaverile che

imponente

entra dalla finestra.

Alcuni passeri

escono dai loro nidi,

intonando dolci canti,

come a dirmi

che qualcosa

sta cambiando.

E poi,

l’aria fresca e leggera

come il vento fra i capelli.



Il fascino che hai,

quando vuoi qualcosa

e metti il muso,

quando ti perdi nei pensieri

e ti incanti,

quando vai avanti

nonostante tutto.

Novilunio



E quel cantar del fiume

che scorreva, ed

il timido tepore

del sole di Gennaio.

Ma finite erano le festività,

vedevo le genti tornare

freneticamente alla quotidianità.

Confusione e paura.

La voglia di incontrare i tuoi occhi

mi assaliva spaventosamente.

Era mattina.

Sagittabondo



Adoro

il tuo modo di spostare l’aria,

forse perché anche l’aria

è buona

con il tuo profumo.

Paesaggi interiori



Dolce silenzio,

cielo azzurro pastello,

veli rosa antico,

pacatezza nei pensieri e

sincera serenità d’animo.

Uragano



E tutto questo pensare,

e scrivere,

e pensare, e scrivere,

mi fa sentire così viva

ma cosi sola.

Nessuno capisce l’uragano che ho dentro.

SENTO



Le nubi coprivano

e poi svelavano

la misteriosa luna,

quasi

a voler giocare con me.

E la luna vanitosa

pareva amasse mostrarmi

la sua candida luce,

che fioca rischiarava

l’oscurità del mondo

avvolto dalle tenebre.

aMmAzZiAmO



iL tEmPo

ChE

cI aMmAzZa.

21:51



E sarà sempre cosi:

molti non sapranno come tenerti,

ti lasceranno sfuggire,

partire, svanire,

andare senza mai tornare,

giocheranno a perderti.

Ma tu, non preoccupartene:

non sei per molti,

sei solo per chi ti merita.

Coricarsi



È notte fonda

ed io,

ti immagino dormire

scoperta,

piena dei tuoi sogni.

Il vento soffia forte,

piove, e

nulla mi lascia riposare.

Vorrei tu fossi qua

per sentirmi al sicuro.

marzo in borgo



L’acqua scorre

il vento sibila dolcemente

tutto è tranquillo,

calma.

In lontananza si possono udire,

voci di ragazzi che parlan

di stupore,

macchine che attraversan

i piccoli borghi.

Penso,

Osservo.

Due colombi si fanno l’amore.

Marzo, si sta bene.