C.32

 

##senza titolo



Negli universi mai sentimento arse più forte.
In Terra mai più, il vigore del tuo sguardo bacerà la
mia pelle.

Grandi Atti



Respiro i tuoi silenzi,
Svanisce il candore,
Palesato è il mio dolore.

LIBERTA’



Libera d’amarti,
libera di sognarti ed inseguire le mie illusioni,
libera di accogliere le tue incertezze e contrastare le tue paure,
libera di lasciarti andare per donarti la parte migliore di me.
La libertà.

#Senza titolo



“Mi piacissi abbrazzariti l’arma e teniriti cumpagnia
pì tutti i notti friddi unni u tò cori ni havi cchiù
bisugnu”.

(Mi piacerebbe abbracciarti l’anima e tenerti
compagnia per tutte le notti fredde nelle quali il tuo
cuore ne ha più bisogno)

Cara Madre Terra



Con l’arrivo dell’estate il tuo vestito moro

si arricchisce sempre con piccoli ed alti gioielli d’oro.

 

Le tue curve dorate

invitano i viandanti coraggiosi ad essere attraversate.

 

Nel blu dei tuoi occhi vorrei continuare ad osservare tramonti

forse per poterne poi scrivere nei miei racconti.

 

Il tramonto lascerà spazio alla notte, così come il mio cuore verrà avvolto da mille tormenti,

l’alba abbraccerà te e le mie speranze, e la mia mente si piegherà ai nuovi mutamenti.