D.103

 



Che strana faccenda
non vedo un bel niente
senza capire
provo a parlare
la voce mi lascia
resto in silenzio
e temo pure
d’essere sordo
proprio un bel guaio
mi metto a pensare
e cerco d’alzarmi
senza esitare
ma tutto ad un tratto
m’accorgo di un fatto
le gambe non so
mi sembran mancare
le mani le ho
provo a toccare
il tronco รจ mozzato
e sono appoggiato
qualcosa di strano
forse un tappeto
davvero un peccato
sporcarlo di sangue.