D.33

 

Silenzio!



Sono stato coraggioso o codardo?
Folle o saggio?

Mi sono salvato o condannato?
Incatenato o liberato?

Lo dirà il tempo,
ma nel frattempo
quanto chiasso che fa il silenzio!
E mi trovo a chiedere al silenzio
di fare silenzio.

Sakura



Perché
i fiori di ciliegio
che pendono
dalle mie spalle
non mi ripetono
il loro insegnamento
e stanno muti?

Forse
sta arrivando l’inverno
e sarà gelido
e sarà rigido.
I fiori di ciliegio
stanno muti
d’inverno.

Sui vetri rotti



A passare sopra le cose
si rischia di farsi male ai piedi
con le schegge e i vetri rotti.
Ma non ti preoccupare,
ho un paio di ali
un po’ ammaccate,
per planarci sopra.

La Locandiera



Quando volge la sera, la bella locandiera
coi liquori e i distillati
cura le anime ai dannati,
assetati di pace,
sorride e li disseta.

Per quanto ogni sera, la bella locandiera
riceva apprezzamenti
e commenti variopinti
non riesce a abituarsi
e ogni volta arrossisce.

A volte la sera, inseguendo una chimera
inciampo e mi ritrovo
al bancone in un lampo.

Incrocio lo sguardo della bella locandiera
e le domando un liquore
che faccia bene all’umore.

Lei si gira e mi prepara
una pozione d’amore.