D.88

 



Ricordati:

Noi

Non

Ci

Amiamo 

Abbastanza 

Innamorata rabbia



E non credo
sia giusta,
questa fiamma
che arde nel petto
e che non svanisce mai,
neanche con tutte
quelle dannate lacrime
che non verso mai per te.

Acque salate, amare
che si nascondono
dietro il dolore
dei miei occhi.

Ed ogni sera,
ogni mattina,
ogni fottutissimo secondo
della mia vita,
c’è solo la nostalgia
ad abbracciarmi e a guidarmi
nelle più impensabili
strade del dolore

colui che tiene segreta
una relazione con la rabbia,
donna arguta e caparbia
che indossa i più celebri
e spavaldi
abiti dell’ amore,
disegnati da queste parole
per renderlo eterno.

Il mio mondo



Mi circondo di
fogli,
scritte,
foto,
ricordi,
delusioni,
paure,
paranoie,
ma soprattutto di tutta la più
sbagliata,
stravagante
e passionale vita
che avrei voluto trascorrere
con te.

Il mio mare



Riemergi tra le onde
che accarezzano
i tuoi pensieri,
le tue paure,
un po’ tue
e un po’ mie.
Ti incontro ancora
nella corrente
che assomiglia alla nostalgia,
ti attira,
ti risucchia,
e ti conduce nel tunnel
della paranoia,
per poi volare avvolta dal vento
nella solitudine.

Di te



Di te,

non mi stanco mai di vederti
per le strade
in piazza
in una donna
in un uomo
in una luce
nel sole
nel crepuscolo
nelle parole
scritte e non dette,
pensate e non espresse,
che fanno giri
divertenti sui pianeti,
per le vie della mia mente
per non andare più via.
Di te
so che chiudi gli occhi
per svanire come polvere da sparo nell’aria
e so che cammini all’indietro
in mezzo alla gente
con la dannata voglia di tornare nel passato.
E mi chiedo,dov’è il tuo amore?
L’hai perso per qualche scommessa al banco della mia felicità?

Essere Umano



Ridevo guardando

la mia ingenuità,

sorridevo ascoltando

la nostra realtà,

sostavo assaporando

la tua curiosità,

rimuginavo pensando

a questa città,

piangevo toccando

l’amara verità.