E.38

 

Cogitatum ergo sum



Caro René,

il punto non è pensare,

ma essere pensato.

via dei Neri, 15



Ci sono giorni

in cui sei la goccia

che fa traboccare il mio vaso del cazzo

e solo la distanza

mi impedisce di ferirti.

Ma sempre ricordo le corse fatte

per raggiungerti in biblioteca

a studiare.

E studiavamo:

te Pascoli,

io come farti ridere.



Fa freddo fuori,

la strada è in salita,

il vento mi attanaglia,

ho perso una gamba nei campi di battaglia;

eppure tu sei qui

e la vita sembra

ancora

troppo breve.