E.12

 



Aspettando Godot

Vidi una sera

Morire



Ironia paradigmatica della sorte

Vidi

La rappresentazione della mia vita una sera

In un teatro in fondo alla via

Tu eri il capocomico

La locandina era finta felicità



Non essere portati

Semplicemente

Per la bellezza

Del mondo

 

Ma vivere esercitando

La propria vocazione

All’infelice



Visse a singhiozzi

Tra un respiro di vita e l’altro

In costante apnea

Trattenendo tutta l’eroica

forza di vivere



Annichilire la potenza

per estinguere l’atto



Un titanismo prometeico

Che sfocia nell’ontologica

Masturbazione di continuare

A esistere