E.40

 

Confine fra cielo e terra



Un paio d’ali
per sfidar l’orizzonte
averlo di fronte
e non essere animali.

Al sole



Sole non mi aspettare,
non ho veruno
con cui condividere,
la tua veste calda.

Il poeta



Oh verseggiatore,
che rivedi
le tue poesie;
stai scorrendo
l’inganno
della tua
vita.

Paura di perdersi



Paura di perdersi,
nel primo freddo
è sbagliata ogni mossa.

Morsa



Torno a casa,
strada in balìa delle tenebre,
veder la terra non posso
ma vedo meglio le stelle.

Ciclo dell’acqua di livore



Ciclo dell’acqua di livore:
evapora ignoranza dalle teste,
si condensa in paura dell’altro,
precipita in forme di violenza,
si infiltra nelle propaganda mediatica,
scorre sotto i substrati sociali.
E tutto ricomincia inesorabile.

Percuotere



Ogni volta

che ti guardo

negli occhi,

la parola

intrappolata

nel silenzio,

colpisce meglio

di qualsiasi

rumore.

Che non può essere raggiunto



Come se
l’imbrunire fosse
continuamente
irraggiungibile,
e il giorno
ti asfissiasse.
Lambisco l’aria
incontenibile
che mi hai ceduto,
e tutti i suoi difetti
non apparivano che pregi.

Cogent



We saw him trying to escape,

she felt him breathing on her neck

and that made me laugh.

To following his tip seemed logical,

I had better get down to work

cause I don’t know where to go;

Why revealing it?

Go home, you’re drunk.

Are you happy?

It was somebody else who broke the window,

not me!

La fine



avrei voluto…
avrei dovuto…
avrei potuto…
Ora cosa ho?

Identificare



Lo scudo

spezzato

lotta e

riconosce

il successo

del finire.

Strada



Solo la morte può portar via

il tuo ricordo,

solo la vita può ridonarmi

il tuo silenzio.

Stringere



Ombre diffuse

inceneriscono silenzi,

chiari confini

ora son manifesti,

incuranti che vagano

sul filo della vita,

e latrano al tuono

lamenti e gioie

serrati in un sarcofago

di solinghi vagiti

che indugiano

l’aiuto di altri occhi

per piangere insieme.