E.58

 

R(EVOL)UTION



Mi travolgi
Con quell’energia che emani dal corpo
Col tuo sorriso
Il tuo modo in cui cammini
Il modo in cui quando ti concentri guardi in aria
Ammiro tutto di te.
Come se fosse l’ultima volta che ti vedo
Ti osservo
Imprimo nella mente il momento in cui i tuoi occhi si incrociano con i miei.
Quegli occhi che sono così piccoli
in grado di parlare emozioni così forti
Che hai paura di dimostrare.
Affidati a me
Prendimi la mano e accompagnami
Ti mostrerò che le paure non sono altro che inutili pensieri
Vivimi di quell’amore e quella passione che si leggono nei libri
Scoprimi
Ti lascerò scavare nel più profondo della mia anima
Imparerai a memoria ogni curva e difetto del mio corpo
Io sarò qui
Quando tornerai, nulla potrà fermarmi
Dal venire a riprendere quel mio cuore
Che ormai appartiene a te

Suoni



La voce del vento
che si confonde tra le mille che urlano dentro me.
E in un attimo è pace.



A te, anima nobile.
A te
che non riesci a far chiarezza nel tuo cuore.
Sei una tempesta, una tormenta,
di quelle che spazzerebbero via una città intera,
di quelle che farebbero scoraggiare chiunque.
Sei una sorpresa continua
immersa nelle tue insicurezze e paure che nessuno vuol capire,
che nemmeno tu riesci a spiegare.
La causa di gioie e dolori,
il motivo per cui non trovo pace dentro me.
A te, che sei vita pura.
A te
che parli chiaro
ma sei tutta da scoprire.