E.68

 

In linea d’aria



Dall’altra parte del binario si baciano gli amanti

Oltre le rotaie si stringono come fosse l’ultima volta che Dio gli permette di farlo

Al di là della via fatta di ferro firmano il patto di amarsi in linea d’aria

 

Il treno arriva e nulla più si sa di ciò che accade dall’altra parte del binario

Il treno se ne va e nulla più rimane se non esseri disgraziati, rimasti a metà

Il momento sbagliato



Non puoi dimenticare

Ti ho lasciato da ricordare

Una rosa gialla sul tavolo

Inevitabilmente

Farà cadere il tuo pensiero su di me

Ma falla sfiorire

 

Non puoi dimenticare

Ti ho lasciato da ricordare

Inchiostro su fogli

Bagnati dalla pioggia di una domenica mattina

Sono nel cassetto

Ma falli ingiallire

 

Non puoi dimenticare

Ti ho lasciato da ricordare

Appuntamenti mai esistiti

Risposte mai ricevute

Baci mai dati

Caffè ormai ghiacciati

Sigarette spente

 

Allora forse sì

A rose seccate

E fogli ingialliti, buttati, inceneriti

Non avrai altro da ricordare

Solo una ragazza che sapeva trasformarti in parole

Nel momento sbagliato

In te mi sono persa



Mi sono persa con le note

Che avevi incastrate nei capelli

Mi sono persa sulla tua nuca

Che tenevi la testa china

Sugli appunti scritti male

E il sole di mezzogiorno t’illuminava tutta

Che vedevo solo te

In mezzo alle file di persone

Ma che scrivevi su quegli appunti

Ma che pensavi con quella testa china

 

Che pensavi

Quando io pensavo te

Scrivevo te

 

In te mi sono persa

E non ho alcuna voglia di ritrovare la strada

Non venitemi a cercare