F.95

 

Ladro



Tu,

che alla luna hai rubato i raggi più dolci.

Tu,

che al bosco hai rubato l’odore più selvaggio.

Tu,

che non intendi restituire il tuo bottino.

Io,

che chiedo che fine abbia fatto il mio cuore.

 

Aspirazione illusoria a un vago avvenire di felicità



Immagino che

la bellezza malinconica

di foglie d’autunno

impressa sia nelle vostre menti.

Ecco..

Immaginate che

la speranza mia

come foglie d’autunno

abbandonar non vuole il ramo.