G.41

 

Uguali diversamente



Diversi ma da chi

Uguali ma a chi

chi sono io

per negarti l’amore?

Compagno di viaggio

amico mio

figlio di Dio

sei tu quell’uomo allo specchio

e l’altro sono io.

 

 



Ci siamo amati

come chi non poteva fare altrimenti,

e ci siamo odiati

perché sapevamo

che con l’amore ci si odia anche un po’,
forse per non amarsi troppo.
Alla fine ci siamo amati

come chi ha tanta paura,

ci siamo amati,

ma da lontano.

Pensarti così



A me piace pensarti così
persa tra gli sguardi
Di chi si ama tanto
E di chi
Non si è amato mai abbastanza.
A me piace pensarti così
Che credi al futuro
E scappi dal passato
Che ti copri gli occhi
E aspetti domani
E forse qualcuno ti viene a salvare
Ma chi ti cura
se non ti aggiusti il cuore.
A me piace pensarti così
Quando torni a casa la sera
E trovi me
Che ti dico
Non pensare
Che a me piace pensarti così.

Invitami



Prestami un attimo
Solo uno
Io corro da troppo
Invitami a restare
Ti cullo le notti
E ci beviamo le albe.
Ma
Tu invitami a restare
Prestami un attimo
Che io ti regalo una vita.



Se mi cerchi  e non mi trovi
allora cerca meglio.
Sono il viandante,
il tossico
l’anima in pena
la festa fino all’alba.
Se mi cerchie non mi trovi
non è perché
non voglio essere trovata.
Se mi cerchi e non mi trovi
sono ancora qui
a tenere il posto
in ultima fila
anche per te,
così possiamo vedere il mondo
ma lui non vede noi.
Se mi cerchi
e non mi trovi
allora non tocca a noi
non tocca a noi esser felici.
Io aspetto in fila,
tu non far tardi però,
che se mi cerchi
e non mi trovi
allora io sarò già
FELICE.



Un bacio
E buonanotte amore
Respira piano
Che si svegliano
Le farfalle
E non abbiamo tempo
Per metterle a letto
Che sono troppo impegnato
A guardarti dormire.



L’amore è anche questo
allontanarsi per cercarsi
in eterno
come due rotaie.
Non esiste amore che si
appartenga,
non esiste completezza.
Esiste l’amore che si insegue
che non dorme
che fugge
che ha paura.
Esisto io
che non mi stanco mai
di esistere.
Esiste l’amore
che non si stanca mai di esistere.
L’amore è anche questo.

ASPETTA



Ti ho pensato oggi

avevi le guance rosse

io dieci sorrisi

tu il vestito migliore.

Ti ho pensato oggi

ti ho regalato i dieci sorrisi

aspetta, vado a prenderne altri

tu aspetta però.



Quando mi dici

che sei felice

e poi t’inventi

che stai bene

ed intanto

le galassie

si sbriciolano

FOTO.RICORDO



Amarsi in una foto
Tenersi in un ricordo.
Ho scelto questa
Che eravamo tanto grandi
Quando ci sentivamo così
Piccoli.

IO SARO’



Dipingiamo il più
Bel quadro 
Mai esistito.
Tu porta i colori
Io sarò la tela

PANORAMA



Che quando
Si spengono le luci
Di questo teatro
T’invito sul palco
Del mondo
Così tu
Mi racconti
Di come
Ci si può
Amare.