G.84

 



Sembra tutto più bello

in uno specchio opaco.



Scappiamo ora

In questa notte

Senza luna

Con i fari spenti

Nessuno ci vedrà

Fare l’amore

Sotto le stelle.



Io sono quel nastro

Inerte nelle tue mani

Scivolo tra le dita

Ci giochi un po’

Poi mi abbandoni lì

Sul bancone di un bar

Dimenticato da tutti

Vorresti che ti seguissi

Ma non lo so fare.



Mi piaceva il mio odore

Che si mescolava al suo.



Nei miei sogni tu mi parli

Mi ricordo la tua voce.

Nei miei sogni tu cammini,

Mi ricordo ancora adesso

Le tue ciabatte rosse

E il rumore che facevi

Nel venirmi a svegliare.

Svegliarmi ogni giorno

Non è più cosi speciale.



Forse non te ne sei accorto,

Ma non sono

Come tutte le altre,

Anche se non sono

Completamente diversa

Da tutte le altre,

Proprio come

Tutte le altre.