G.92

 

Corri con me



La nostra storia è un po’ come una corsa campestre:
a volte io sono più avanti
e sento il tuo passo avvicinarsi,
a volte sono più indietro
e ti vedo da lontano.

Certe volte capita per qualche secondo
di essere esattamente insieme,
e allora i nostri gomiti si sfiorano.

In certi momenti siamo così distanti
da perderci di vista,
ma l’importante è sapere che
poco più avanti di me
o poco più indietro di me,
sei sempre in quella pista circolare,
e percorri con tappe diverse il mio stesso giro.



Costellazioni nelle briciole di pane,

lune piene nelle tazzine di caffè.

Caffetteria



La ragazza dentro al bar

capelli bruni come chicchi di caffè

nascosta nel suo libro,

cliché vivente,

se alza gli occhi dalla sua solitudine

abbasso il mio sguardo imbarazzato,

anch’io cliché vivente,

innamorato del suo silenzio.



Siamo l’anomalia più forte al mondo.

Hanami



Il tuo cuore è un fiore di ciliegio.

Fiorisci sempre.



Sii forte e credi al tuo cuore:

abbi il coraggio di farlo brillare.

Web



Passiamo ore reali

spendendo minuti virtuali,

per costruire identità tutte uguali.

A C.



Quando con le nostre dita

tenevamo insieme ali di cellophane

i nostri sogni di bambine riempivano la stanza.

Quando il dolce brontolio della macchina da cucire

cullava assonnate confidenze.

Quando lo schiaffo della realtà sembrava un’eco lontana

nel triangolo di sole disegnato sul pavimento

c’era tutto il calore del mondo.



Non siamo le ferite

che portiamo dentro.

Le ferite che portiamo dentro

ci rendono ciò che siamo.



Le risposte sono dentro, e solo lì le troverai.

Segui il tuo Nord interiore.