G.99

 



Non intendo calar le tende
Su questo spettacolo
D’alberi spogli
A maggio,
Dolenti
Di pioggia battente
E profumo penetrante.



Come in un vortice

Un piccolo pesce

Che per l’appunto

In quel momento

Passava di là.

 

Amore



Vibro e salto

Tremo e sussulto

Vedo infiniti cieli di aprile

E finite speranze

Intorno al nostro continuo cercarci

A momenti sfalzati nella vita.

 

Forse l’amore è di chi si pensa e non si cerca

Di chi si afferra e poi si molla,

Di chi si trova per poi perdersi.



Nessuna luce

Nessuna mano potrà spogliarci,

Solo io te

E il nostro segreto scoprirci.

Nascondino



Sono qui.

 

Se mi nascondo

È per farmi trovare.



Leggera e felpata

Accarezzerei il tuo tutto.



Per te luce soffusa

E piedi scalzi su pavimento freddo

Mentre ti specchi nei miei occhi

Per scoprire chi sei.

attesa



Eppure io aspetto parole. 
Non dette,
Già dette
E ripetute
Poco importa.
Parole
Lettere sparse
Pensieri confusi
Attenzioni distratte
Frasi incompiute
O compìte troppo.
Piene di un respiro profondo
Di nodi in gola
E rospi mai ingoiati
Né sputati,
Vuote come il tempo e lo spazio
Che divide
Illudendosi
Per distrazione
Che possiamo ancora appartenere.

edera



Ma tu ci pensi

A quanta bellezza c’è

In un fiore che sboccia in autunno?

Passaggio A Livello



Aspetto

Aspetto

Aspetto

 

Ma questo è l’unico treno che passa.

complicato



Rileggo l’amore

E provo a convincermi

Che sono solo parole.



Stasera

Come ogni sera

Nel mio cuore

Riluci silente.



Il vento stasera porta via tutto tranne te.



E SE CI INCONTRASSIMO

IL 10 AGOSTO

IN UN CAMPO

LA NOTTE?

Modestia



Se non altro per te

Ho scritto stupende cose.



Notte incombi
E soccombi,
Il nero mare
Che di bugie rapisce e
Il bianco amore
Che dentro di me perisce.
In lontane terre
Dove tutto doveva essere
E serenità immaginare,
Noi a guardare l’oceano
O a bere cachaça
Credendo che di menzogne
Sempre il mondo si sfama.
Che un po’ vero è,
Ma non per noi
Ahimé.



Sii tu recidivo pensiero

O dolce ricordo

Sulla pelle ti ho inciso

E con questo mollo.



 

Mani piene di sbagli

Tasche colme di vecchie poesie,

E la povertà di chi ha amato

Ricevendo in cambio

Neanche una ricevuta fiscale.



Finirò per cercarti

Attaccato ad un muro decadente

Di qualche città,

E la somma di occhi

Che ti leggerà

Non sarà che il riflesso dei miei

Svuotati di te

Riempiti di parole confuse.



Poesia stasera

È un abbraccio soave

Di possenti braccia

Su esile corpo,

Il mio.



 

Vola in alto
Sguardo sicuro
Ali piumate
Di argentea forza.
Solitario
Ma non per questo solo,
Desidera amare?
O solo cacciare?

Tu, il fascino di un falco,
E la voglia di amare
Di un uomo che il falco ama.

Fenicotteri Rosa



 

Scava più a fondo,
Tieni su la gamba,
Resta in equilibrio.
Ritira su la testa
E dammi la tua mano,
Come stanotte, ricordi?
Baciamoci
E coloriamoci di rosa.

Scava più a fondo
Tieni su la gamba
Prendimi la mano
Sennò affondo.



Sei nel mio stomaco

Quando ti vedo

Fenicotteri rosa in volo.



SCHIAVI DI CONVENZIONI

CI SCHIVIAMO

E PER FARCI MENO MALE

NON CHIAVIAMO.



Ti vesto di tutte le vesti

Che hai sempre sognato

FIORE DI LOTO



Pioggia d’estate

Dov’eri oggi

Mentre sembravi cadere?

Tappeti verdi

Attendevano il tuo pianto

E mani solenni

Aride

Come la terra

Cercavano pace In un corso d’acqua che scorre.

Lanciano i sassi i bambini

Cercando i rimbalzi,

Sfidano la gravità tuffandosi per gioco.

Io invece

Foglia di loto

Respingo i colpi e non riesco a bagnarmi.

Così oggi

Mi scivoli addosso,

Ma se cadi nel mio centro

Ti assorbo

Mi disseto

E nasce un fiore dal fango.

Solo tu sai farlo.

Fiore di loto.



Leggero è il soffio

Su forte fiamma,

Delicata è una carezza

Su volto di spine,

Amaro è il sapore

Di non sentire parole.

 

Errante è il mio viaggio

Verso i tuoi luoghi,

Che chissà poi quali luoghi…

Di infiniti abbracci

Di tenue ebbrezza

Che sempre spera

Di vederti fiorire

Come l’edera di questo autunno.



Datemi un poeta,

La poesia già ce l’ho.

Poi ci penso io.



Sei su di me

Tigli in fiore

baci dappertutto



Se solo sapessi che ancora mi aspetti

Andrei lontano per tornare giusto in tempo,

E per la voglia di baci,

Di baci dappertutto

Tornerei,

Se solo sapessi che ancora mi aspetti.