I.04

 



Madonna nera del basalto

Sei piena di una grazia che non ti fa simile

Ad altre

E in dannazione invece a molte

Pur costretta a subire il ghiaccio e il fuoco,

La pietra e l’acqua

Nella più crudele perversione dell’uomo

 

Madonna bianca del marmo

Il Signore è con te

Il Signore è con te nelle buche della terra,

Il Signore è con te nel veleno delle acque

Il Signore è con te nelle radici del popolo

Nel Signore che ha il nome dell’uomo

 

Madonna grigia dell’asfalto

Maledetti sono i frutti del tuo seno,

Spenti aborti di zagare e arance

Nel ventre cavo della tua terra

Nel seme folle del tuo uomo

 

E io non posso che amarti lontano

Perché nelle mie radici da uomo impazzisce la corruzione

Mentre eterno e immutabile

è il chiaroscuro della tua pietra

 

E io non posso che amarti lontano

Perché so che più della lava

Ogni sistematico inaspettato temporale

È l’Apocalisse del tuo uomo.