I.10

 

No waterproof



E sia, che tutto mi scivoli addosso,

come pioggia,

scorra via a più non posso

bagnando le mie ciglia,

mescolandosi alla mia tristezza,

mentre divento fanghiglia

terra fradicia di dolore,

assorbo tutto

in un grigiore non impermeabile

nessun colore

per la mia malinconia interminabile

tutt’uno col freddo, tremante

mi sento però più forte, quasi raggiante

mi reinvento nuotando nelle pozzanghere

annusando l’asfalto bagnato

e sapendo di non essere solo

tutto quello che ho sempre sognato.

Pipistrelli



Come ultrasuoni in vastità spigolose,

le mie urla mute

si infrangono su ogni dolore

che tento invano di raggirare,

alla ricerca dei miei simili

con i quali poter scambiare

silenzi assordanti.

:)



Di colpo un ritrovarsi

dopo esser stati a lungo dispersi

sorridere a se stessi

in questo specchio fatto di versi.

Mancanze vertiginose



Mi affaccio al bordo del mondo

guardo giù,

con chi salto nel vuoto

se non ci sei tu?