I.14

 

vizi



su 7

mi sento fortunata

di non esser altro  che un’ingorda

 

di passione

di sesso

di viaggi

di attenzioni

di tempo

di eccezioni

di me

 



E se in questa vita siamo destinati a sbagliare

io sbaglierò per eccesso

per eccesso

per ecccesso.



Mentre il pessimista ha ragione

l’ottimista non ha ancora finito di essere felice.

mare immisurabile



Dove la fine?

mi lascio trasportare.

fino a Dove?

mi lascio trasportare.

 

Quasi preferisco

annegare

piano piano

e finalmente raggiungere

quell’inquietudine

propria delle cose immisurabili.

 

Bisogna essere matti o innamorati

per sfidare l’infinito

ed io

così leggera

svanisco

invidiandovi.

 

piano B



fabbricante di imprevisti

mi complico la vita per il piacere di risolvermela.

lieto fine?



Socchiudi la porta

ed io

su quel filo di luce

costruisco favole di tela.

ed era edera



sui miei polmoni.

 

“non sono l’albero di nessuno”

 

Ma mi manca

essere ninfa innamorata.

 

 



lampioni allineati

come pensieri

non miei

disegnano la strada

che non dovrei seguire

se volessi perseverare

la mia incoerenza

Simmetrico



Il tuo egoismo ti lega a me.

il tuo egoismo ti allontana.

 

Eppure,

magari fossi veramente egoista,

restando per sempre con me

distruggendomi.

 

Eppure,

magari fossi veramente egoista,

allontanandoti per sempre da me

distruggendomi.

 



La tua parte sognatrice

 

 

sono io.

tutti sanno



Una donna con un sacchetto di ortensie bianche

attraversò la strada e incrociò

la bicicletta blu di un uomo prudente.

 

Fu l’inizio di una pessima storia d’amore.

 

Tutti sanno che le ortensie non dovrebbero mai stare

con le biciclette

(blu).



Un foglio di carta

sottile

tra le tue dita

tremanti

 

Così fragile

rinchiusa nelle braccia

di uomini più fragili di me

 

Per la prima volta

io

sostegno del loro cadere.

 

Come interrompere la vertigine?

 

 

Prudente

continuo indifferente

a percorrere i miei errori

incapace di riconoscere il più semplice dei sentimenti:

ecco la mia più grande bugia.