L.119

 

Tags:

L’ho percepita
È sicurezza, la tua.
Piange, è stanca di non potersi mai stancare
Perché è impegnata a farmi sentire sicura
E sì… cura.

 

 

L.119

Tags:

Sono moltissime,
le tue parole
esplicitate dal discorsivo fluire
delle tue pupille,
apparentemente quasi inespressive;
loro danzano per chi sa ascoltare
la loro musica,
loro ti sentono
Non ti ascoltano,
sentono
non ascoltano,
si estraneano dal banalissimo suono
delle parole,
sono per pochi.

L.119

Tags:

Siamo l’odore pungente di una società distopica,

bestie della fattoria di Zio utopia.

Tags:

L’eterno,

è soltanto una porzione infinitesimale di quello che può muovere una tua idea!

Tags:

È la vita che te lo sussurra all’orecchio:

“annega il tuo dolore gareggiando contro la morte e provando a spaventarla con i tuoi sorrisi”.

Untitled

Tags:

Il dolore rimasto tra i denti..

sotto le unghie raschianti una via d’uscita,

tra gli interstizi delle tue ciglia,

e tra le lamine taglienti quali sono le tue parole,

che infangano il mio nome.