L.130

 



Mi perdo tra gli sguardi
solitari della gente e
Mi ritrovo dentro un
Ammasso stelle e pulviscolo.



Ti prego inventati
un finale e
Che racchiuda
In un soffio d’eternità
Un atto
d’amore.



Amo solo quello che

viaggia alla mia stessa frequenza d’onda,

che mi fa distogliere lo sguardo dalla mia asfissiante monotonia.

 Amo solo quello che

mi fa sobbalzare

e pensare che, alle volte, c’è qualcosa di incredibilmente divino

dietro cotanta perfezione.



Io vi regalerò ancora
Perle preziose,

Ma a lei chi sussurrerà
Che
L’amo?
Come capirà che
Questi versi
M’appartengono?