L.61

 

A chi è in guerra



Tu sei un guerriero

stremato dalla guerra:

di orrori prigioniero

sulla nuda terra.

 

Guerriero addestrato

a guardare avanti

ignorando un cimitero

di passati e di presenti.

 

Non vivi nel rimorso?

donasti la tua spada

a quale costo?

 

Il popolo si affida

e si affaccia alle porte:

ecco chi per sfida

praticò la morte,

 

ecco il succube cieco

della cruda gloria

che ben da impiego

all’umana memoria.

 

Ma se parli di ideali

gettando la fama al vento

è lotta senza eguali

per nobiltà e portamento.

 

Eppure guerra rimane:

dolore e sofferenza

per l’ambita ricompensa.

Questo il prezzo delle gesta umane.