M.54

 

“Dove sei stato?” “Sotto ai ferri.”



E avrò freddo: mi porteresti una coperta
e un sorriso,
già che sul mio viso non si posan più?
Avrò paura, ne sono certo:
a letto, aperto
sull’ incertezza del tutto.

 

(In fondo al baratro c’è il lutto! In fondo al baratro
c’ è solo il lutto.)

L’ opposizione



Ma sai che c’ è?
Sembra quasi che
resti viva per far dispetto:

viva con un sasso nel petto.