M.190

 



Ho così tanto silenzio
attorno
che continuo a fraintendere
impercettibili suoni.



Dai vetri appannati
della mia stanza al risveglio
ho percepito il calore
del tuo corpo assente.
Ti ho pensato a dormire
nel tuo letto che non conosco
forse accanto a un corpo di donna
che non sono io.
Io
che sola son qui a pensarti
nel letto freddo
della mia stanza al risveglio
dai vetri appannati
come appannato
è il mio sguardo sulla verità.