N.24

 

Una scintilla tra i tuoi occhi.



Dopo lacrime versate
dietro persone che raccontavano balle
Quella sembrava una notte come tante,
ma sotto le lenzuola le sue dita danzavano sulla mia pelle.
Alfine iniziai a percepire una luce
E di andarmene non cercai più scuse.



Si passano le notti a soffrire e poi silenziosamente a scomparire.

Ansia.



Sai, a volte mi capita di pensare a lei
Lei che riesce solo con un sorriso a farmi sentire a disagio
Lei senza giubbotto che balla tra i miei pensieri
Senza darmi la forza di avvicinarmi al mio dojo.

Macerie.



Chiedo solo di continuare ad emozionarmi
Con la speranza che nessuno mi punti addosso delle armi
e se riuscisse a far partire un colpo alle mie spalle
riuscendo a lacerarmi la pelle;
dall’affronto mi si spegnerebbe il motore
e non resterebbe che macerie del mio cuore.



Il sudore che scende dalla mia fronte e cade sulla sabbia;
corro per spegnere il fuoco nella mia gabbia,
fino ad affogare in una goccia del mare
che solo a pensarci non riesco a parlare.

Tutti sopravvivono eccetto me.



Ho trovato una rondine
danzando nelle profondità marine;
Che stesse nuotando o volando,
poco mi importa perché un nuovo modo di sopravvivere stava adottando.

Neve color rubino.



Fiocchi di neve che si dissolvono a breve
sono vicino al mio animo cortese,
mentre lungo le vie estese
c’è lui che dal mio cuore le lacrime beve.



E ti chiedono come stai anche il giorno del tuo funerale.



Senti? Senti il ticchettio dell’orologio mischiato al rumore dei passi di chi si allontana? È questo il compito del tempo; farti sentire chi se ne va, chi non ha mai tenuto a te in realtà. Senti? Senti il tempo perso come non può tornare? È ma ti ha reso quel che sei oggi, non è poi così male. Senti? Senti l’amore di chi ti resta sempre vicino?

Mare di tristezza.



Mi ritrovo in un mare di tristezza,
eppure ciò per cui ho tanto bramato ora è mio;
devo riuscire ad esserne felice,
ci provo;
scelgo accuratamente il momento giusto,
non ora,
non ancora
e poi mi lascio cadere nel mare.



Mi viene da piangere il mare,

se penso a quante cose devo accettare.

Affermazioni che alludono all’amore

Ma di amore c’è solo l’illusione.