N.28

 

Uscita95



Spero solo

di non trovarti più

quando

sarò perso

nei miei pensieri.

 

N.28

Crepa



Avevo pensato a

mille modi diversi

per dirti

[…]

Finalmente

ho capito che

il modo migliore

è non farlo.

 

Affonderò

e sarò il faro di me stesso.

 

N.28

 

Amore a mano armata



Mio marito è nel letto che russa

mentre qualcuno alla porta bussa .

Io scendo le scale di corsa ,

poi prendo la lama che ho in borsa .

La porta cade di botto

e mio marito scende di sotto .

Mentre io piango a dirotto

il nuovo arrivato gli spara nel petto .

 

Il mio amante è un po’ violento .

 

N.28

Applaudo a mani conserte



Lasciamo che i nostri cuori

continuino a rincorrersi,

mentre noi ce ne stiamo seduti

in disparte con i nostri pensieri.

Osserviamo,ridiamo,ci facciamo beffa di noi stessi.

Questo stupido teatro che è l’amore

sul palco premia il migliore attore.

Quello più vero,che non sa recitare,

rimane da solo con più niente da fare.

N.28

 

 

 

 

Poltrona



E forse non era solo colpa

della disposizione

dei tuoi divani.

Due sofà:uno vicino,

l’altro lontano,da te.

Io,indeciso.

Resto in piedi,

non sono comodo

ma posso vedere meglio.

Domani porto una poltrona,

il canale

sceglilo tu.

N.28

Sofia



Andiamo agli opposti

per restare in sintonia.

Conosco quei posti,

mari di malinconia.

Cuori scomposti.

Sofia

N.28

Stupido



In mezzo al petto

ho un vuoto da riempire

con il tuo nome.

N.28

Siria



Vedete l’onore nei missili che lanciate,

nei fucili che puntate

e nei volti che vi coprite.

L’odio che seminate e

le vite che portate via

sono stelle d’oro sulle vostre lucenti divise.
Vuote di umanità.
C’è più coraggio dietro

ad una dichiarazione d’amore,

in un atto di tolleranza,

dentro una mano tesa a chi soffre.

N.28

Oceania



Ogni tuo abbraccio

mi condanna

alla solitudine.

Ogni tuo sguardo

mi insegna

ad abbassare

il mio.

La tua voce

mi ricorda

che l’oceano

è blu

e pericoloso.

Quelle giornate

in barca

mi hai insegnato

a nuotare

in mezzo

alle mie delusioni.

N.28

Bianca



Se non ti avessi conosciuto

avrei evitato tante lacrime,

avrei rotto meno piatti,

avrei comprato un orologio.

Avrei dormito in un letto più freddo.
Se non ti avessi conosciuto

non avrei trovato una ragione

per alzarmi dal letto la mattina.
Quanto mi mancano i tuoi baci

gusto dentifricio.

 

N.28

Francesca



Per colpa tua non mi fido più delle persone,

per colpa tua non mi lascerò più andare.

Resterò fermo nell’androne,

in piedi ma non per camminare,

fermo ad aspettare.

Ad aspettarti.
N.28

Cecità



Chiudo gli occhi,

vedo te.

N.28